CENTRO PELVI PERINEALE (CPP), ideato dal Prof. Dott. Carmelo Geremia, dedicato alla DIAGNOSI E CURA DELLE MALATTIE DEL PAVIMENTO PELVICO. L’azione terapeutica si avvale di tecniche di Riabilitazione come il Biofeedback (BFB), l’Elettrostimolazione Funzionale (ESF) e la Chinesiterapia Pelvi Perineale (CPP). Informazione medico-scientifica nel contesto delle Malattie Ano-Retto-Coliche e del Pavimento Pelvico
DIAGNOSTICA

Per Appuntamenti:

MINERVA ECOGRAFICA - Studio Medico Polispecialistico
Reggio Calabria
via Zecca, 7
Tel. 0965 897450 - 895331 - 3356072106

ARTEMIDE Centro Medico Polispecialistico
Reggio Calabria - Complesso Ulisse
Via Soccorso a mare, 6 – scala D – 1° piano
Tel.: 335 6072106

GASTROStudio
Bianco (RC)
Via A. Spanò (angolo SS 106)
Cell.: 335 6072106

CENTRO MEDICINA FACILE
Cosenza
via Giacomo Mancini, 172
Tel.: 0984 396335 - 335 6072106

UCP-MESSINA (sede)
Messina
via Alessio Valore, 21
Tel.: 090 662741

E-mail: dott.carmelogeremia@libero.it
01-05-2017
DISFUNZIONE DEL PAVIMENTO PELVICO - TERAPIA RIABILITATIVA
COSA SI INTENDE PER “ PATOLOGIE DA DISFUNZIONE DEL PAVIMENTO PELVICO ”Le patol [...]

Leggi ...

19-03-2017
LA SINDROME DEL DOLORE PELVICO CRONICO NEL MASCHIO
La SINDROME da DOLORE PELVICO CRONICO (CHRONIC PELVIC PAIN SYNDROME - CPPS) è u [...]

Leggi ...

Isciviti alla Newsletter per essere aggiornato su Eventi, Congressi e tanto altro, ricevendo le informazioni direttamente sulla tua email.
 

 

MANOMETRIA ANORETTALE

E’ un esame diagnostico, di semplice esecuzione, che valuta la pressione del canale anale e del retto, studia inoltre la sensibilità dell’ ampolla rettale.

     A cosa serve ?
E’ utile per lo studio di alcune patologie come stipsi  (evacuazione difficoltosa o incompleta), incontinenza fecale, prolasso rettale, emorroidi, ragade anale, prurito anale,  dolore anale e perineale; si utilizza, inoltre, prima di interventi chirurgici sullo sfintere anale e sul retto e prima delle terapie riabilitative del pavimento pelvico.

     Modalità di esecuzione
Il paziente si sdraia sul lettino, viene inserito nel retto (per circa 10 cm) un piccolo sondino con un palloncino all’ estremità (circa 5 millimetri di diametro). La sonda misura la pressione e, in  modo dinamico, i movimenti  dello sfintere anale e del retto, sia a riposo che durante la  contrazione volontaria ed il ponzamento (spinta).  Infine si studia la sensibilità  del retto. L’ esame dura circa 15 minuti.

     Ci sono complicanze ?

L’ esame e’ completamente indolore, di facile esecuzione, non esistono complicanze o controindicazioni.

     Cosa deve fare il paziente prima dell’ esame ?
Non e’ necessario un accompagnatore per il paziente in quanto per l’ esecuzione dell’ esame non vengono somministrati farmaci.  Non deve essere digiuno e non deve sospendere eventuali cure in atto. Solo nei pazienti con stipsi e’ richiesta la somministrazione di un piccolo clistere prima dell’ esame.

 

 

 

 

 

 


Pagine Correlate: