Diagnostica

DEFECOGRAFIA CON OPACIZZAZIONE ILEALE

 Questa diagnostica valuta, in modo dinamico, riproducibile, i meccanismi di svuotamento rettale, l’apertura della giunzione sigmoido-rettale prima dell’ evacuazione e la presenza di anormalità anatomiche e/o funzionali, condizionanti l’ evacuazione.


     Come si esegue?
L’indagine defecografica con cineradiografia si esegue introducendo nel retto-sigma un mezzo di contrasto (solfato di bario),  mediante un clistere di 200 ml circa, senza alcuna preparazione. Tre ore prima il paziente assume, per via orale, un bicchiere di sostanza baritata; viene quindi posto a sedere su un appoggio radiotrasparente e si eseguono i fotogrammi  in proiezione laterale della regione anorettale nelle fasi di riposo, durante la contrazione volontaria e l’ evacuazione, facendo ponzare (spingere).


     A cosa serve?
Le manovre dinamiche, simulando l’ atto della defecazione, svelano la presenza di:
Intussuscezione retto-rettale e retto-anale, Prolasso rettale, Rettocele, Enterocele, Sigmoidocele, Perineo discendente e Perineo disceso, Contrazione paradossa del muscolo
pubo-rettale, Sindrome da defecazione ostruita.


Pagine Correlate: