Diagnostica

L’ ESAME OBIETTIVO PELVI - PERINEALE

Si afferma in modo sempre più incisivo il ruolo della semeiotica strumentale per una più approfondita conoscenza dei meccanismi  implicati nella patogenesi delle anomalie della statica pelvica e per un migliore inquadramento diagnostico delle disfunzioni pelvi-perineali che con tali anomalie appaiono strettamente connesse.
Bisogna però sottolineare che un corretto approccio clinico dei disturbi colonproctologici ed uro-genitali deve necessariamente includere, in primis, una raccolta anamnestica ed un accurato esame obiettivo del pavimento pelvico.
E’ importante, infine, che il paziente abbia una sua scheda personale che caratterizzi precisamente il complesso disfunzionale, per meglio programmare il trattamento terapeutico (riabilitativo, farmacologico o chirurgico).
 


Pagine Correlate: